roBOt03 - digital paths into music and art - 15/18 settembre
Scritto da Sara S. Toniolo / VerdeSara
Life e Movida - Arte e spettacolo
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

robot03_insideDopo il grande successo delle due edizioni precedenti, roBOt Festival torna a sondare nuove forme d'arte, di sperimentazione ed intrattenimento, calandosi per la terza volta in un mondo dove il rinnovamento sociale, estetico e ideale è caratterizzato da un continuo processo di innovazione tecnologica. Un’innovazione tecnologica ormai pervasiva la quale ha portato ad una definitiva ibridazione fra uomo e macchina, ultimo stadio di un evoluzione che può definirsi socio-tecnologica. Ibridazione. Questo è il tema principale che roBOt03 ha intenzione di sviscerare in quattro giorni di workshop, conferenze e sopratutto tanta musica di qualità.

L'edizione del 2010 sarà caratterizzata di fatti da una ricchissima programmazione artistica:

ATOM TM, JON HOPKINS, KING MIDAS SOUND, ALAN1, TOBI NEUMANN, DONNACHA COSTELLO, JESSE ROSE, BASS CLEF, REBOOT, CASSIUS, ROBOT KOCH feat. GRACE, FABRIZIO MAURIZI, ANDEREDO, AD BOURKE, ILARIO ALICANTE, PASTA BOYS, UNZIP PROJECT, DANIELE BALDELLI, DISKjOKKE, DICOFONE, ELEKTRO GUZZI, NOZE BAND fest. DANI SICILIANO, ROMANO ALFIERI, ELECTRICALZ, ALESSANDRO SENSINI, C.AL.MA, ANDREA SARTORI, WEIGHT & TREBLE, DANCE OR DIE, LINUZ, LUCA TREVISI aka LTJ & MEMORYMAN, NO MORE TROUBLE, STEP & RILLS, and many more…

Mercoledi 15 settembre, l'evento più atteso dell'intera rassegna farà da prologo alla quattro giorni di eventi, ovvero l'anteprima mondiale del progetto di NOZE e Dani Siciliano al Teatro comunale di Bologna. Nella magnifica cornice del comunale i due dj francesi, accompagnati da una band composta da musicisti jazz e funk, uniranno la loro sapienza digitale al calore umano della splendida voce della californiana Dani Siciliano, voce e musa ispiratrice di Matthew Herbert.
L'immaterialità digitale contro la carnalità analogica, il battito quadripartito della house contro il genere dell'improvvisazione per antonomasia. Un progetto imperdibile: gioia creativa allo stato puro, dove (re)interpretare gemme del proprio repertorio e grandi classici senza tempo.

roBOt allunga, anche in questa edizione, i suoi tentacoli elettronici verso Palazzo Re Enzo, un altro tesoro del patrimonio storico-architettonico di Bologna, e verso i club che hanno fatto la storia della nightlife bolognese: Link, Cassero e Kindergarten.

15, 16, 17, 18 Settembre 2010
- Bologna
TEATRO COMUNALE, PALAZZO RE ENZO, KINDERGARTEN, CASSERO, LINk
per info e programma: http://www.robotfestival.it/2010/

 


Con il patrocinio del Comune di Bologna, della Provincia di Bologna, della Regione Emilia Romagna, dell’Accademia delle Belle Arti e con il sostegno della Fondazione del Monte e della Fondazione Teatro Comunale.

fonte: eletronique

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piÙ.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information