LE ORFANELLE DELLA MADONNA DI SAN LUCA
Scritto da Massimiliano Rubbi
Fashion e Design - Vintage
smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

orfanellesanlucaNell’Istituto davanti alla curva più celebre (e più temuta dai ciclisti) di tutta Bologna, a cui ha lasciato proprio il nome di “orfanelle”, per oltre mezzo secolo le bambine bisognose della città hanno potuto trovare assistenza e affetti. A questa lunga storia è dedicato l’incontro "Le orfanelle della Madonna di San Luca", che Piero Ingenni e Amelia Orsoni condurranno mercoledì 28 aprile alle ore 18.00 in Piazza delle Culture.
Tramite documenti e testimonianze, verranno ripercorsi i 60 anni di vita di un Istituto benemerito nella storia della città, che dal 1930 al 1990 ha accolto oltre 1.500 bambine nelle sue tre sedi: il Santuario, la Casetta Rosa e per ultima l'attuale Villa Dotti. I relatori ricorderanno le tenere storie di vita quotidiana delle bambine e delle Suore Domenicane della Beata Imelda, pazienti e capaci educatrici che ancora oggi le ex-orfanelle dimostrano di ricordare con affetto e gratitudine. Infine, saranno ricordati gli ultimi anni dell'orfanotrofio, con la chiusura e la controversa vendita ai privati dell’immobile nei primi anni ’90, contro cui non bastarono le 14.000 firme raccolte proprio dalla combattiva Amelia Orsoni.

Piero Ingenni, collezionista e cultore di storia di Bologna, è stato uno dei promotori del Museo della Beata Vergine di San Luca a Porta Saragozza, con cui collabora sin dall’inaugurazione nel 1994 e presso cui è esposta stabilmente una piccola parte della sua collezione. Recentemente ha partecipato alla Festa della Storia esponendo parte della propria documentazione.
Amelia Orsoni, ex-orfanella, è la memoria storica dell’Istituto, e il suo contributo è stato indispensabile per ricostruire la sessantennale storia dell’Orfanotrofio. Entrata in Istituto nel 1933 a 8 anni, e uscita nel 1946, è stata per molte bambine una premurosa sorella maggiore.

A cura della Biblioteca C. Pavese, in collaborazione con il Centro Studi per la Cultura Popolare
Ingresso libero
Per informazioni:
Tel. 051/590650 – 051/572225
E-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Commenti  

 
#7 giovanni 2017-03-27 11:54 scusate ho riscritto due volte il messaggio pensando che non fosse inoltrato…e non so come cancellarlo! sorry Citazione
 
 
#6 giovanni 2017-03-27 11:51 Io ho frequentato come esterno la scuola elementare interna all'istituto dal 1971 al 1976, vi ho dei ricordi bellissimi! le suore severe ma dolci!. Citazione
 
 
#5 giovanni 2017-03-27 11:47 Anche se non orfanello, ho trascorso tutto il periodo delle elementari come esterno, dal 1971 al 1977, le suore severe ma dolci, fu un periodo bellissimo Citazione
 
 
#4 pustetto m.grazia 2016-02-07 20:30 sono un x orfanella io ero li ne 1957/58
ho parecchi ricordi di quei tempi,e molte immagini nei miei riccordi.Tempo fa ho fatto delle scoperte che mi erono rimaste impresse
Citazione
 
 
#3 Valeria 2015-05-09 19:02 Anch'io sono stata ospite dell'ora notorio nel 1967 per qualche mese penso da giugno ad ottobre avevo 4 anni ho dei ricordi molto sfuocati del salone dove si giocava e del dormitorio c'era se non ricordo male suor Sabrina mi piacerebbe ricordare di più'… Citazione
 
 
#2 orlanda zecchini 2011-08-27 13:33 ambra io pure negli stessi anni poi continuai a marescotti idice..sempre con le suore beata imelde..sono di ferrara.ambra ricordi la nostra squadra di pallavolo..suor chiara vanin era la mia suorina. Citazione
 
 
#1 ambra 2011-06-29 23:30 io sono stata ospite di qust'istituo dal 1960-61 al 1964-65 e vorrei ripercorrere quegli anni! mi chiamo Ambra Citazione
 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piÙ.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information